Archivio | ottobre, 2012

MadForShopping su Bloglovin!!

31 Ott

Follow on Bloglovin

Follow my blog with Bloglovin

Annunci

Dipendenza da Concorso: La sfida Smartbox! Siete pronte a vincere un confanetto Relais&Chateaux?

30 Ott

Ciao Ragazze,

temo di essere ormai affetta da una nuova patologia: Dipendenza Da Concorso, e quindi eccomi qui a raccontarvi della mia iscrizione al concorso Smartbox.

Come dicevo l’ultima volta, non ho mai vinto niente nella mia vita, quindi ci provo, ci riprovo e ci ritento nella speranza che prima o poi anche io potrò avere il mio momento di gloria … mmm chiamiamolo sì..

Partecipare è molto semplice: andate su http://www.lasfidasmartbox.it, inserite un’immagine, date un titolo e una breve descrizione al vostro cofanetto e il gioco è fatto!

Vince chi riceve più “Mi Piace” e chi viene selezionato dalla giuria!

E’ ovviamente gratuito e guardate un po’ cosa vincono i primi 5 . . .

Valore 419,90 euro l’uno!!!

Io ho partecipato con una foto di Verona, città alla quale sono veramente molto affezionata . . . un bellissimo ricordo di una breve vacanza con S., un’atmosfera indimenticabbbbile!!! Non per niente, la città degli innamorati!

 Quindi,

 DONNE

 prendete il vostro uomo,

storditelo, bendatelo, caricatelo in macchina

e trascinatelo a Verona!

Se volete aiutarmi, ecco il link http://www.lasfidasmartbox.it/smartbox?id=3061

Potrete seguire le evoluzioni del conocorso tramite la pagina Facebook e Twitter, e

direttamente da Blog WordPress (http://regalsmartbox.wordpress.com), dove verranno pubblicate le foto e i risultati!

Un bacione

F, Concorsi&ShoppingAddicted

 

 


Trucco romantico? (Ho assolutamente bisogno di un Vs. consiglio per il fondotinta!)

29 Ott

Ciao Ragazze,

ieri sera sono uscita con S., serata romantica al cinema a vedere Le Belve (non molto romantico come film, ma lo consiglio!!!)

e questo era il mio trucco . . .

BASE: sono letteralmente disperata. Non riesco a trovare un fondotinta che mi soddisfi, che duri tutto il giorno senza seccare la pelle o ingrassarla, che riesca a dare la giusta luminosità al mio viso, e cosa più difficile . . . che non mi riempia di bolle! Sono rimasta traumatizzata dopo aver provato il fondotinta a lunga tenuta della L’Oreal Infallible (probabilmente sono allergica a qualche ingrediente). Insomma non riesco mai a comprare un fondotinta ed essere felice, così sto collezionando campioncini nella speranza di trovare quello giusto. Se avete qualche consiglio per me . . . sono pronta ad ascoltarvi! Salvatemi!

Per questo trucco ho usato un campioncino di fondotinta Clinique, Superbalanced makeup: “ridona alla pelle il perfetto equilibrio, riconosce come agire in modo mirato: idrata le zone aride e opacizza quelle oleose. E rimane perfetto a lungo. Disponibile in 10 tonalità, per ogni tono di pelle”

Che dire? Ho usato il colore 05, che è un pò troppo scuro per la mia carnagione, ma questo è potenzialmente risolvibile; non è per niente oleoso, punto decisamente a suo favore, facile da stendere, coprenza media. L’ho tenuto per 5 ore quindi non saprei se effettivamente possa durare tutto il giorno, ma proverò a metterlo in settimana per andare in ufficio (ne ho 2  campioncini!). In ogni caso la foto l’abbiamo fatta alle 2 di notte, senza ritocchi dopo la serata, e mi sembra il risultato sia buono.

L’avete provato? che ne pensate?

Ho applicato il mio solito correttore-salva-vita Benefit, erase Paste, nr. 2  sulle occhiaie e fissato tutto con la cipria minerale Nude NeveMakeUp, la mia preferita in assoluto.

Questa volta non ho applicato terra  (era già scuro il fondotinta) ma solo il blush Sephora nr. 9: ho appena acquistato questo blush e me ne sono innamorata, ne basta pochissimo e ha un’ottima tenuta!

OCCHI:  ho applicato un primer occhi della Kiko, ho steso un ombretto cremoso Essence Stay All Day colour 01 marrone su tutta la palpebra come base. Nella parte più vicina alle ciglia ho steso un grigio della palette Naked 2, verso l’interno dell’occhio un ombretto azzurro Madina (nuovo acquisto!!) colore 069 e ho dato definizione con un ombretto ad alta pigmentazione della Kiko, colore 26 (regalo di Natale di S.).

Nella rima interna ho usato la mia mitica matita Acqua Eyes MakeupForever (ha una tenuta strepitosa!) e all’esterno una matita azzurra della Madina, colore 06.

Mascara: combo mascara False Lashes Concentrate volumizzante Kiko+ I love Extreme Volume Mascara Essence.

SOPRACCIGLIA: ho definito le sopracciglia con una matita della Limoni, colore castano e fissato il tutto con il gel mascara trasparente Essence.

LABBRA: rossetto Chanel Rouge Allure Passion nr. 14, il mio preferito per tenuta e carattere!

Spero il trucco vi piaccia!

Un Bacione

F, Emozionata Dal Suo Rossetto Chanel

InterCHARM Milano 2012, qualche foto dalle nostre inviate speciali, LaNoe&LaEle!

23 Ott

Canto alla Bellezza

Oh Gentil Sesso Che Di MakeUp Si Nutre,

siedi a rimirar le stranezze del mondo,

son qui per narrar le gesta di due fanciulle, che dell’Unghie l’Arte,

hanno appreso.

Ivi lascerò per Voi, testimonianza di quel che Lor Occhi videro,

alla Fiera,

che dell’Unghie,

tutto prevede,

fonte di Ispirazione e Chiave di Eterna Bellezza.

Oh Prodi Eroine,

Oh Gloriose Dame,

che la Vostra Saggezza Infondete in Noi,

come potremo mai Noi Comuni Mortali,

sceglier … 

TRA L’INFINITA GAMMA DI NUOVI COLORI!!!

Baci,

Dalla Vostra F,

In Preda a Delirio da Stanchezza

“Fare sesso è come giocare a bridge. Se non hai un buon compagno è meglio che tu abbia una buona mano”

18 Ott

Ed ecco che sotto consiglio della ns. amica N-E-U-R-O-P-S-I-C-O-L-O-G-A ELE, vi sottoponiamo un interessante articolo pubblicato sul sito http://www.stateofmind.it da Mara Soliani, nella sua versione integrale. . . un argomento direi molto discusso da noi donne, quindi leggete e fatevi una cultura!!!!!

Orgasmo femminile: questione di intelligenza emotiva?

Orgasmo Femminile: Questiona di intelligenza emotiva?. - Immagine: © laurent hamels - Fotolia.comOrgasmo Femminile & Intelligenza Emotiva: studi mostrano che una buona conoscenza delle proprie emozioni aiuta a vivere la propria sessualità.

Una combinazione di esperienze soggettive e mutamenti fisiologici è ciò che caratterizza l’ orgasmo femminile.

Le sensazioni riportate da ciascuna donna nel descrivere quanto si prova nel raggiungimento dell’acme del piacere sono quanto mai diverse e personali. Alcune parlano di “un accumulo di tensione che va via via dissolvendosi” altre di“continue contrazioni nell’area vaginale” altre ancora riferiscono “di provare una fortissima tensione cui segue un improvviso rilassamento”.

Vi sono delle modificazioni corporee che possono in qualche modo definire l’ orgasmo femminile, si parla infatti di contrazioni ritmiche di vagina, utero e sfintere rettale dei quali è stato addirittura identificato il ritmo (una ogni 0,8 secondi con una graduale diminuzione o variazione nell’intensità); continue contrazioni dei muscoli addominali e dei glutei, nonché un generale aumento del tono muscolare, crampi a mani e piedi, smorfie del viso. Pur essendo questi i più diffusi e riportati dalle donne non sono una condizione necessaria affinchè si verifichi l’orgasmo.

Tuttavia, ciò che emerge è che il disturbo dell’ orgasmo femminile, nonché quella che anticamente veniva chiamata anorgasmia, sono più diffusi di quanto si possa pensare.

L’orgasmo femminile: ma le donne come funzionano? - Immagine: © mademoh - Fotolia.com

E proprio in relazione al provare o meno un orgasmo vanno sottolineati diversi aspetti:

  • La fatidica dicotomia Orgasmo Femminile Vaginale Vs Orgasmo Femminile Clitorideo: Freud ai tempi parlò di Orgasmo Vaginale come l’unico veramente maturo che una donna adulta può provare, mentre quello clitorideo è immaturo e nevrotico. Attualmente possiamo dire che da un punto di vista fisiologico tale dicotomia non ha alcun senso di esistere. Orgasmo vaginale (o coitale) ed orgasmo clitorideo sono entrambi indotti in modo prevalente dalla stimolazione del clitoride. Un campione molto diffuso di donne riferisce infatti di non provare difficoltà nel raggiungere l’orgasmo attraverso la masturbazione, mentre più difficile è raggiungerlo attraverso movimenti coitali e questo non le farebbe sentire del tutto a loro agio. Ancora ad oggi pare infatti che pregiudizi e preconcetti culturali, accompagnati forse anche da una scarsa informazione, portano la donna a credere che il non riuscire a provare un orgasmo coitale rappresenti un problema, se non addirittura un’ incapacità di provare piacere. Non è assolutamente così, ed è importante sapere che raggiungere questo tipo di orgasmo femminile non é nè l’unica via nè una meta fondamentale.
  • Entrando nello specifico del Disturbo dell’ Orgasmo Femminile è emerso da numerosi studi che questo sia associato a problemi psicologici, emotivi e sociali piuttosto che a problematiche inerenti la sfera fisica.

A questo proposito riportiamo uno studio condotto da Andrea Burri e collaboratori, i quali testarono un campione di oltre 2000 donne inglesi. Il campione fu estratto dal Registro dei gemelli del Regno Unito e lo scopo della ricerca fu quello di indagare se normali variazioni dell’intelligenza emotivafossero associate alla frequenza dell’ orgasmo femminile e durante il rapporto sessuale e durante la masturbazione.

La scelta di concentrarsi sull’intelligenza emotiva è legata alle ricerche fatte su tale costrutto, dalle quali è emerso che le persone differiscono per il modo in cui provano emozioni, per la capacità di differenziare fra queste ed inoltre, il sapere riconoscere ed utilizzare le informazioni emotive, pare abbia un impatto non solo nelle relazioni interpersonali ma anche a livello intrapersonale.

Premio State of Mind

Queste capacità potrebbero infatti un’influenza diretta sul funzionamento sessuale della donna ma non solo, anche la capacità di comunicare i propri desideri al partner ne potrebbe risentire, andando così a rendere difficoltosa la comunicazione sessuale che è altrettanto importante quanto qualsiasi altro tipo di comunicazione all’interno della coppia.

Dai risultati ottenuti da Burri e dalla sua èquipe è emersa l’esistenza di una correlazione positiva fra la frequenza di orgasmi, sia durante la masturbazione che durante il coito, e l’intelligenza emotiva; e non solo che la correlazione fra intelligenza emotiva e orgasmi coitali seppur positiva è inferiore rispetto alla prima. Questo, come suggeriscono gli autori, mostra come sia importante, nel provare un orgasmo, non solo una maggiore conoscenza del proprio corpo, ma anche la sensazione di controllo e la possibilità di far coincidere il movimento fisico con le proprie fantasie.

In conclusione, ad oggi in base agli studi sul settore, ciò che risulterebbe importante per vivere appieno la propria sessualità godendone è una buona conoscenza delle proprie emozioni, che consente di guidare i propri pensieri e le proprie azioni permettendo anche una maggiore conoscenza del proprio corpo e forse influenzando anche positivamente la comunicazione col proprio partner.

La possibilità di provare un orgasmo dipende, inoltre, anche dalla pratica sessuale, l’acquisizione di una maggiore consapevolezza di sé e del proprio corpo, nonché la sperimentazione di diversi tipi di stimolazione, sono tutti fattori che consentono alla donna di avvicinarsi sempre più all’acme del piacere. Entrare in contatto con le proprie emozioni ed i propri pensieri senza averne paura, lasciarsi andare e dimenticare per un attimo il controllo, non temere di riferire i propri desideri e le proprie fantasie, dette così potrebbero sembrare banalità ma nella realtà a volte si può fare difficoltà a metterle in pratica, e quindi aggiungiamo un’altra variabile…provare a mettersi in gioco.

D’altronde come dice Woody Allen: “Fare sesso è come giocare a bridge. Se non hai un buon compagno è meglio che tu abbia una buona mano”, e non dimentichiamo anche un pizzico d’ironia.

BIBILIOGRAFIA:

Baci

F, Dolcemente Complicata

Autunno…un nuovo colore!

16 Ott

Buonasera a tutte!!!!

ormai l’autunno ha fatto il suo ingresso…e con il cambio di stagione a me viene sempre voglia di rivoluzione…ma l’unica cosa su cui ho voce in capitolo nella mia vita sono i capelli… quindi stasera parliamo di……..TINTE PER CAPELLI…indispensabili quanto il fondotinta!

Io…che sono A… le ho provate praticamente tutte, anche perchè da dieci anni a questa parte sono schiava delle tinte almeno quanto dello smalto… *__________*

Ho provato le permanenti, le semi-permanenti, con ammoniaca, senza ammoniaca, quelle naturali…tutte insomma!!

Uso quasi esclusivamente le semi-permanenti, perchè cambio spesso tonalità – passo dal nero-blu, al castano, al rosso con estrema facilità 🙂

Le mie preferite in assoluto restano quelle della L’OréalCasting Créme Gloss … brillantissime, resistenti…in genere il risultato è quello che ti prospettano sulla scatola e soprattutto se ti macchi la pelle vengono via più facilmente delle altre…

Immagine

anche i nomi fanno molto effetto – devo dire un marketing straordinario – davvero favolose… e resto quasi sempre fedele

(salvo quando mi affido al parrucchiere…che non ho idea di cosa usi 😀 )

Per anni però ho usato quelle della Garnier semi-permanenti – Movida e Belle Color in particolare -…non sono male, il rapporto qualità – prezzo funziona…ma scaricano abbastanza velocemente, diciamo che io non sono mai riuscita a stare più di 4 settimane senza rifare il colore quando le usavo…e forse, a lungo andare, farle così spesso mi ha rovinato i capelli (diciamocelo…possono prometterci i miracoli, ma le tinte rovinano i capelli!)

Eppure, imperterrita, continuo a farle…perchè non c’è niente di più bello (oddio di cose più belle ce ne sarebbero…ma stiamo parlando di tinte quindi…ENFATIZZIAMO!!) dei capelli morbidi e brillanti post-tinta, MA presa dal senso di colpa per un paio di mesi ho provato le tinte della farmacia, in particolare la marca EuPhidra… mmmmm non ci siamo, non ci siamo… il composto non è omogeneo, sembra secco, non si stende particolarmente bene e soprattutto lasciano i capelli stopposi…

Tra le permanenti consiglio la regina delle tinte la Testanera, una delle ultime linee è Palette, che ha l’ammoniaca (in linea di massima io evito), ma resiste veramente tanto, i capelli non si rovinano più di tanto (a me in genere vengono subito le doppie punte se faccio tinte “non buone”) e ha un numero notevole di tonalità tra cui scegliere – una più bella dell’altra!!!

…questa volta però la sfida per me la vince la Garnier che ha la colorazione permanente SENZA AMMONIACA…se non potete rinunciare alle colorazioni permanenti provate Belle Color Luce.

Non mi intendo granchè delle decolorazioni, io ho sempre usato il tono su tono o colorazioni più scure del colore di partenza, ma la linea Palette di cui parlavo prima ha dei biondi molto belli, che non fanno l’effetto giallo finto (visto su un’amica…sembrava fatto dal parrucchiere!!).

Passando al trattamento post-tinta per mantenere il colore io mi trovo benissimo con la linea Sunsilk Co-Creations, uso il “brillantezza seducente” o “colore vibrante” (quello violetto o quello rosso in sostanza) sempre in abbinamento shampoo e balsamo…

sul sito trovate tutte le caratteristiche http://sunsilk.it/co-creators.php .

Bene…a questo punto credo di avervi rese partecipi di tutta la mia SCIENZA 🙂

Voi che tinte usate?? Suggerimenti??…sono sempre molto ansiosa di sperimentare… 🙂

Baci a tutte

A

Ricostruzione unghie con gel termico:la rivoluzione!

9 Ott

Ragazze, con grande stupore ed immenso piacere,vi presento il gel termico,applicato dalle mie fedeli onico…

A, come si dice?

Bhe loro, la Noe e la Ele, loro che si prendono cura delle mie unghie e di quelle di A da un anno! Ma bando ai convenevoli, vi mostro subito di cosa sto parlando!

Appena avrò un attimo libero vi posto qualche foto come si deve ..

ECCO LE MIE UNGHIE ESPOSTE AL FREDDO:

image

image

ED ECCO COSA SUCCEDE IN UN AMBIENTE CALDO…

image

E vi assicuro che durante il giorno cambiano continuamente tonalità,a volte assumono colori intermedi…

image
image
image
imageCosì non ci si stufa mai!

Il colore viola-azzurro usato è della marca snc, ma potete trovarne altri anche della linea Crystal Nail (http://www.crystalnails.it)

E voi,siete pronte alla rivoluzione?

Baci baci

F, Senza Parole

Ragazze, aiutatemi!

1 Ott

Ragazze,

ho bisogno del vostro aiuto!!

Proprio stamattina mi hanno approvato le foto per il Concorso Clio: The Make Up Experience su Real Time (trovate il tutorial  https://fashionandbeautymilano.wordpress.com/2012/09/30/clio-the-make-up-experience-iscrizione-al-concorso-e-tutorial/).

In questo momento: le prime due le trovate al link http://concorsoclio.realtimetv.it/vota.asp,  pagine 15 e 18 delle più votate

E l’ultima foto pagina 30 della sezione “recenti”…

Se avete un minutino e il trucco vi è piaciuto … beh, non rimane che dire :

VOTATEMI!!!!

Grazie,

F, e il Suo Motto “Chi Mi Ama Mi Segua!”

DIARIO DI UNA MAMMA

Vita di una mamma (im)perfettamente normale

MM - MERIDIAN MAURA

MM - Meridian Maura, un nuovo stato mentale al di là di ogni tradizionale linea di longitudine. Dopo tutto il fuso orario è solo un'illusione.

Mamma mia!!!!

I miei pensieri, le mie esperienze... Racconti di vita vissuta da mamma di due bimbi ;)

diventeromamma

Mi merito un arcobaleno dopo tutta la pioggia che ho preso

Una mamma in volo!

Diario di bordo di una sfigata cronica... che ha voglia di cambiare

La guarigione comincia dal Cuore

Sapere dove si va, senza mai perdere il cammino