Perché piangi?

2 Ago

Buon pomeriggio Adorate,

ho pensato di raccontarvi un po’ della mia vita da neomamma, tanto bella e appagante quanto dura e stremante.

Durante la gravidanza, ero talmente focalizzata su quei nove mesi che tra i tanti libri e riviste comprate per l’occasione, non mi sono mai preoccupata di capire cosa sarebbe successo dopo. 9 mesi a documentarmi, settimana per settimana, su quello che stava accadendo nella mia pancia, senza mai rendermi davvero conto veramente che non sarei stata incinta per sempre. A un certo punto quell’esserino che rispondeva alle mie carezze sul pancione con dei vigorosi calcioni nelle costole, sarebbe diventato realtà.  Io questo lo sapevo, ma non riuscivo a immaginarlo. Mi chiedevo solo come sarebbe stato il parto e le mie paure si concentravano lì.

Micol nel pancione: 6 maggio 2016 – data presunta del parto

Poi… è arrivata lei. L’8 maggio alle 13.29, con un parto lampo, molto meno traumatico di come me lo ero immaginata per 9 mesi.

Non mi sono resa conto subito di essere diventata mamma, guardavo la mia piccola e guardavo la mia pancia …e ancora oggi mi capita di farlo e rimanere un po’ sbigottita. 

Ero convinta che l’istinto materno mi avrebbe subito investita come una luce divina e invece no! Mi sono maledetta per non aver letto niente in gravidanza quando avevo il tempo di farlo. Quindi… PANICO! 

Il primo cambio pannolino? Un disastro!

Ero nel bagno della mia stanza in ospedale con lei sul fasciatoio che gridava fino a perdere il fiato! E io …‘perché piangi ????’ E lei sempre più rossa e piangente! ‘Perché piangi???’ Ricordo la sensazione di panico che mi ha assalita e il pianto a dirotto che mi sono fatta in bagno con lei, finché la mia compagna di stanza non è arrivata in nostro soccorso.

Ecco, questo non era esattamente quello che mi ero immaginata in gravidanza

Il nostro è stato un inizio drammatico, fatto di pianti, paure e sconforto. Sull’allattamento poi, potrei scrivere un libro: quanto è stata dura iniziare, aspettare il latte, capirne i ritmi, correggere l’attacco, trovare il giusto equilibrio e il giusto appoggio e ascolto. Se solo mi fossi informata un pochino prima, forse un po’ di ansia post parto me la sarei risparmiata.

Con il senno di poi, dovendo scegliere una lettura per la gravidanza mi sentirei di consigliare vivamente questo libro

Tutto sull’allattamento naturale

Appena tornata dall’ospedale ho mandato Dario in Prenatal vicino casa a comprare di corsa biberon e latte artificiale… lui, il mio primo sostenitore, è tornato con questo libro, che ho letto tutto d’un fiato e che mi ha convinta a non mollare l’allattamento al seno che tanto desideravo. 

Sono passati quasi tre mesi e ogni giorno cresco e imparo con lei. E quasi sempre la domanda ‘perché piangi???’  fa da sfondo alle mie giornate, ma il panico non c’è più e quell’istinto materno che tanto aspettavo è arrivato e ogni giorno mi stupisco delle cose che conosco di lei e di ciò che imparo su di me occupandomi di lei. È un lavoro a tempo pieno, ma la scelta più appagante della mia vita. È come se la nuova vita avesse cancellato la vita precedente.  SIAMO DIVENTATI UNA FAMIGLIA. Non ricordo come fosse la vita preMicol, in soli 3 mesi ha riempito talmente tanto le nostre vite, il mio cuore e le mie giornate, che non potrei più immaginarmi senza di lei, e senza occhiaie

Delle volte vorrei stringerla così forte che ho paura di farle male. È un amore folle che cresce di giorno in giorno e inimmaginabile finché non ci sei dentro. È una parte di me e il ‘per sempre’ che sognavo da sempre. 

Micol e il suo peloso amico Gedeone

Nei prossimi post vorrei parlarvi delle mie scoperte da neomamma un po’ imbranata, ma ormai super informata, sperando di essere d’aiuto a qualche neomamma un po’ impacciata come me

A prestissimo 

F.

Ps: ci scusiamo se qualche collegamento ancora non funziona, ma ci stiamo lavorando. Vi ricordiamo che ci trovate anche su Facebook alla pagina Mad For shopping Instagram @fede_madforshopping @noe_madforshopping @ele_madforshopping 

Annunci

11 Risposte to “Perché piangi?”

  1. Mi piace un tot! 2 agosto 2016 a 17:24 #

    Eheh capisco cosa intendi… Io dopo il parto quando lui dormiva mi facevo di quei pianti strazianti perché sentivo un’ondata di panico e di amore esagerati e ricordo che pensavo: tutto questo amore mi distruggerá! Mamma mia, se ci ripenso….

    • MadForShopping 2 agosto 2016 a 17:31 #

      Penso che con il secondo figlio sia più facile sotto questo punto di vista… nel senso.. sai a cosa vai incontro… ma dall’altra parte hai già una piccola peste a cui pensare e diventeranno due ! Però amore doppio! Quanto ha il primo ?

      • Mi piace un tot! 3 agosto 2016 a 08:59 #

        Ti saprò dire com’è! 😅 il “grande” ha 3 anni a mezzo e ogni giorno chiede se è arrivato il fratellino 😍 speriamo non cambi idea!

  2. dadueatre 2 agosto 2016 a 21:08 #

    Micol! Come me!

  3. hellogracy 3 agosto 2016 a 06:07 #

    Io mi son fatta pianti con il primo… E pianti con la seconda, per motivi diversi… Ma si piange sempre!E la domanda “Perchè piangi?” è ancora attuale, nonostante Bea abbia ormai 18 mesi…

    • MadForShopping 3 agosto 2016 a 07:32 #

      Ecco… quindi è un luuungo cammino!!!! ho scoperto di avere una pazienza che non pensavo di avere!!!

      • hellogracy 3 agosto 2016 a 08:14 #

        La pazienza delle mamme è infinita… 😅

  4. easymammablog 13 ottobre 2016 a 22:27 #

    Parliamo delle stesse emozioni e leggerti mi ha fatto venire i brividi! probabilmente sono le uniche sensazioni che proviamo noi neomamme, le uniche vere regole di questo cammino così fantastico e unico…

  5. easymammablog 13 ottobre 2016 a 22:27 #

    ps: le “uniche sensazioni” intendo dire “le uniche sensazioni comuni a tutte le neomamme =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

easymammablog

... e vivi con serenità l'esperienza più incredibile della vita!

DIARIO DI UNA MAMMA

Vita di una mamma (im)perfettamente normale

MM - MERIDIAN MAURA

MM - Meridian Maura, un nuovo stato mentale al di là di ogni tradizionale linea di longitudine. Dopo tutto il fuso orario è solo un'illusione.

Mamma mia!!!!

I miei pensieri, le mie esperienze... Racconti di vita vissuta da mamma di due bimbi ;)

diventeromamma

Mi merito un arcobaleno dopo tutta la pioggia che ho preso

Una mamma in volo!

Diario di bordo di una sfigata cronica... che ha voglia di cambiare

La guarigione comincia dal Cuore

Sapere dove si va, senza mai perdere il cammino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: